Home » Apple » Apple pubblica un documento in italiano per spiegare come la batteria influenza le performance

Apple pubblica un documento in italiano per spiegare come la batteria influenza le performance

Insieme alle scuse ufficiali, nelle quali Apple ha anche dichiarato di abbassare il prezzo per la sostituzione delle batterie, è stato pubblicato anche un documento di supporto che spiega dettagliatamente il funionamento delle batterie a ioni di litio.

Il documento serve proprio a fare in modo che tutti possano comprendere la relazione che esiste tra lo stato della batterie e le performance. Apple sostiene con convinzione che il suo interesse è quello di creare dispositivi che le persone possano amare e farli durare a lungo è un fattore davvero importante per questo scopo quindi l’azienda non ha mai pensato e mai agirà in maniera tale da comprometterne l’utilizzo dopo qualche anno con l’obsolescenza programmata. Quello che avviene invece, è qualcosa di inevitabile perchè le batterie si deteriorano nel tempo ed iOS non fa altro che ottimizzare il tutto affinchè gli iPhone risultino protetti e non si spengano improvvisamente. Di seguito trovate l’intero contenuto del documento:

Batteria e prestazioni di iPhone

Relazione tra le prestazioni di iPhone e la batteria.

iPhone è pensato per offrire un’esperienza d’uso semplice e intuitiva per cui sono necessarie un’accurata progettazione e tecnologie avanzate. Un importante aspetto di tale tecnologia sono la batteria e le prestazioni. Le batterie hanno una tecnologia complessa e le loro prestazioni dipendono da diverse variabili, che a loro volta incidono sulle prestazioni di iPhone. Tutte le batterie ricaricabili hanno un ciclo di vita limitato, quindi alla lunga la capacità e le prestazioni vanno diminuendo e potrebbe essere necessario rivolgersi a un servizio di assistenza o riciclarle. Questo può portare a variazioni nelle prestazioni di iPhone. Le presenti informazioni sono state create per chi desidera saperne di più su questo argomento.

Le batterie agli ioni di litio

Le batterie di iPhone utilizzano la tecnologia agli ioni di litio. Rispetto a quelle tradizionali, le batterie agli ioni di litio si caricano più velocemente, durano di più e hanno una densità energetica superiore. Il vantaggio? Una maggiore autonomia in un formato più compatto. La tecnologia ricaricabile agli ioni di litio è attualmente la migliore per iPhone. Scopri come funzionano le batterie agli ioni di litio.

Ottimizza le prestazioni della batteria

Con “autonomia della batteria” si intende il numero di ore per cui il dispositivo può funzionare prima di dover essere ricaricato. Il “ciclo di vita” è invece la durata complessiva della batteria, cioè il periodo di tempo prima che debba essere sostituita. L’autonomia e il ciclo di vita della batteria dipendono da come si utilizza il dispositivo. In ogni caso, è sempre possibile migliorare le prestazioni della batteria. Il ciclo di vita della batteria dipende dalla sua “età chimica”, che non corrisponde solo all’età cronologica. Tiene conto di diversi fattori, come il numero di cicli di ricarica e come è stata trattata la batteria. Per usare al meglio la tua batteria, segui questi suggerimenti. Per esempio, se pensi di non utilizzare il tuo dispositivo per un lungo periodo, caricalo a metà. Evita di ricaricare o lasciare iPhone in ambienti molto caldi, per esempio esposto al sole per periodi prolungati di tempo.

L’invecchiamento chimico delle batterie

Tutte le batterie ricaricabili diventano meno efficienti con l’invecchiamento chimico.

Con l’invecchiamento chimico, la capacità di mantenere la carica diminuisce, perciò potrebbe diventare necessario ricaricare il dispositivo più spesso. Inoltre, la batteria potrebbe diminuire la sua capacità di fornire energia in tempi rapidi. Per il corretto funzionamento del telefono, i componenti elettronici devono essere in grado di attingere dall’energia istantanea della batteria. Una caratteristica che influenza l’erogazione dell’energia istantanea è l’impedenza della batteria. Una batteria con impedenza elevata non è in grado di fornire in tempi brevi l’energia richiesta dal sistema. L’impedenza della batteria può aumentare con l’età chimica della batteria. L’impedenza aumenta se la batteria è quasi scarica o se si trova in un ambiente freddo, ma è una condizione temporanea. L’aumento dell’impedenza sarà maggiore se è associato a un’elevata età chimica. Tali caratteristiche legate alla chimica della batteria sono comuni a tutte le batterie agli ioni di litio adoperate nel settore.

La richiesta di energia a una batteria con impedenza elevata comporterà un maggiore calo di tensione ai capi della batteria. I componenti elettronici richiedono una tensione minima per funzionare; tra questi: la memoria interna del dispositivo, i circuiti di potenza e la batteria stessa. Il sistema di gestione dell’energia determina se la batteria è in grado di erogare tale energia e gestisce i carichi per mantenere il dispositivo in funzione. Quando il sistema di gestione dell’energia non è più in grado di garantire il funzionamento del dispositivo, il sistema si spegne per preservare questi componenti elettronici. Tale spegnimento, intenzionale dal punto di vista del dispositivo, potrebbe risultare inatteso per l’utente.

Evitare lo spegnimento inatteso

Quando la batteria è quasi scarica, ha un’età chimica elevata o in caso di temperature basse, è più probabile che si verifichino spegnimenti inattesi. In casi estremi, possono verificarsi con più frequenza, al punto da rendere il dispositivo non affidabile o inutilizzabile. iOS 10.2.1 (rilasciato a gennaio 2017) include degli aggiornamenti per i precedenti modelli di iPhone per evitare lo spegnimento inatteso. L’aggiornamento comprende una funzione per iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus e iPhone SE per gestire in modo dinamico i picchi istantanei delle prestazioni, solo quando necessario, ed evitare lo spegnimento inatteso del dispositivo. Tale funzionalità è stata inoltre estesa a iPhone 7 e iPhone 7 Plus con iOS 11.2 e continueremo a migliorare la funzione di gestione dell’energia in futuro. L’unico scopo di tale funzione è quello di impedire lo spegnimento inatteso in modo da poter continuare a utilizzare il dispositivo.

La gestione dell’energia tiene conto della temperatura del dispositivo, dello stato di carica e dell’impedenza della batteria. Solo se queste variabili lo richiedono, iOS gestisce in modo dinamico le prestazioni massime di alcuni componenti di sistema, come la CPU e la GPU, per prevenire lo spegnimento inatteso. Di conseguenza, i carichi di lavoro del dispositivo si equilibrano da soli, ottenendo una gestione più omogenea delle attività del sistema anziché picchi di prestazioni ravvicinati, intensi e brevi. In alcuni casi l’utente potrebbe non notare differenze nelle prestazioni quotidiane del dispositivo. Il livello di variazione percepito dipende dall’entità di gestione dell’energia necessaria per un particolare dispositivo.

Qualora sia necessaria una gestione dell’energia più incisiva, l’utente potrebbe notare effetti come ad esempio:

  • Avvio delle app più lento
  • Frequenza d’immagini minore durante lo scorrimento della pagina
  • Illuminazione più debole (impostazione modificabile nel Centro di Controllo)
  • Volume degli altoparlanti più basso, fino a -3 dB
  • Riduzione graduale delle frequenze d’immagini in alcune app
  • Nei casi più estremi, il flash della fotocamera viene disabilitato e ciò è indicato nell’interfaccia utente della fotocamera
  • L’aggiornamento delle app in background potrebbe richiedere di ricaricare l’app all’avvio

Ci sono anche molti aspetti importanti che non subiscono gli effetti della funzione di gestione dell’energia. Tra questi:

  • La qualità delle telefonate su rete cellulare e le prestazioni relative alla capacità di trasmissione rete
  • La qualità delle foto scattate e dei video girati
  • Le prestazioni del GPS
  • La precisione della localizzazione
  • I sensori come il giroscopio, l’accelerometro e il barometro
  • Apple Pay

L’articolo Apple pubblica un documento in italiano per spiegare come la batteria influenza le performance proviene da iSpazio.

Powered by WPeMatico

Author: admin
Tags

Similar posts

Lascia un commento

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE